Tai Chi Chuan – Tra terra e cielo

La complessità dell’esistenza va vissuta con semplicità, il Tai Chi Chuan ci insegna a essere naturali

Tai Chi Chuan - ArtedilungavitaViene narrato che fu l’immortale taoista Chang San Feng a dare origine, nel 13. secolo in Cina, al Tai Chi modificando l’arte marziale di cui era grande maestro, un prototipo del Kung fu, nel monastero taoista del monte Wudang.

Si narra anche che fu ispirato dalla visione del combattimento tra un serpente e una gru che si fronteggiavano impiegando due diverse tecniche per battere l’avversario: la gru con gran foga tentava ripetutamente di colpire con il suo forte becco il serpente che però con movimenti circolari continui si sottraeva ai micidiali colpi … alla fine vinse il serpente che quando intuì che la gru era affaticata e sempre più imprecisa sferrò improvvisamente il suo micidiale attacco raddrizzando repentinamente la testa e colpendola mortalmente. La flessibilità aveva vinto contro la rigidità.

Tai Chi Chuan - ArtedilungavitaE questo è il principio importante per tutti gli stili di Tai Chi: Chen, Yang, Wu, che pure sono molto diversi nell’aspetto espressivo del movimento. In tutti viene bandito lo sforzo muscolare, che irrigidisce, in favore dell’impiego dell’energia interna che scorre potente a condizione che il corpo rimanga soffice e morbido. Per questo il Tai Chi viene definito arte marziale interna.

I grandi maestri della famiglia Yang, per ottenere migliori risultati nei combattimenti, svilupparono di più l’allenamento che potenziava l’aspetto energetico, così facendo si accorsero che la salute ne traeva grande giovamento e fu così che il Tai Chi cominciò a diffondersi anche come pratica per rafforzare la salute e addirittura ripristinarla in caso di malattia.

E’ in questa veste che il Tai Chi è giunto in Europa nella seconda metà del secolo scorso, e tutt’oggi viene praticato da persone di tutte le età per migliorare la qualità del proprio benessere psicofisico.

Tai Chi Chuan - ArtedilungavitaCon la pratica del Tai Chi il fluire morbido del movimento scioglie blocchi e contratture determinati dallo stress della vita quotidiana, il corpo si rilassa e fortifica e anche la mente grazie all’apprendimento della concentrazione e dell’ascolto di sé diventa più quieta e lucida, in generale il Tai Chi porta più equilibrio su tutti i piani dell’essere. La didattica del Tai Chi si basa su principi sottili e profondi, primo fra tutti la polarità Yin-Yang che secondo il Taoismo, dottrina filosofico-religiosa di riferimento, è il fondamento dell’ordine dell’Universo.

L’alternanza tra tutte le forze antagoniste, ma complementari, freddo/caldo, buio/luce, femminile/maschile, etc. esprime il movimento stesso della Vita nel cui scorrere nulla è mai fissato per sempre, ma al contrario tutto cambia ciclicamente e si trasforma più o meno percettibilmente nel suo contrario, a dimostrare che in realtà tutto è Uno.

Altro punto fondamentale è che l’essere umano è un campo di energia, in cui la parte fisica più tangibili è sostenuta dalla meno visibile controparte energetica, questo diventa evidente dopo qualche tempo di pratica del Tai Chi, quando il lavoro di apertura della struttura corporea ha reso più sensibili nella percezione dell’energia interna, anche degli altri. Il Tai Chi giova al corpo migliorando la salute fisica e favorisce il benessere mentale e spirituale.

Lo stile di Tai Chi da me proposto è quello della Famiglia Yang ed è adatto a tutte le età.

I corsi includono:
gli Esercizi Taoisti
la Forma a mani nude
la Forma con la spade
il Tui shou – Pushing hands

Insegnante: Loredana Venturi
Per informazioni sui corsi e gli orari cliccare qui

Share This